sabato 03 dicembre | 10:52
pubblicato il 29/mag/2014 09:23

Pil: Istat ''contesta'' a Ue stima prodotto potenziale (Sole 24 Ore)

(ASCA) - Roma, 29 mag 2014 - L'Istat ''contesta'' alla Ue la stima del Pil potenziale italiano che appesantisce il fisco di 5-10 miliardi. Lo scrive il quotidiano Il Sole 24 Ore.

La questione non e' di lana caprina, in quanto ''una diversa stima del prodotto potenziale potrebbe consentire di raggiungere il pareggio strutturale dei conti pubblici con livelli piu' elevati di indebitamento netto'', scrive l'Istat.

In concreto, spiega Il Sole 24 Ore,''se si riuscisse a convincere la Commissione Ue che la maggior parte dei danni subiti dall'economia italiana e' di tipo congiunturale e che la capacita' produttiva e' rimasta intatta (quindi anche le potenzialita' di crescita, Ndr), secondo i calcoli dell'Istat il vincolo del bilancio strutturale in pareggio potrebbe essere rispettato anche con un rapporto deficit/pil intorno al 3% sia nel 2014 e sia nel 2015, invece di essere obbligati a portare il deficit al 2,6% per quest'anno e all'1,8% per il prossimo''.

Una frontiera piu' ampia della crescita potenziale, liberebbe risorse pari a 5 miliardi per il 2014 e di 10 miliardi nel 2015.

red/men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari