martedì 28 febbraio | 08:30
pubblicato il 12/set/2014 13:17

Pil: economisti, aumenta rischio di 3* trimestre sottozero

(ASCA) - Roma, 12 set 2014 - I numeri sulla produzione industriale di luglio -1,0% su base mensile destagionalizzata aumentano i rischi di decrescita del Pil tricolore. Il dato di luglio, pur considerando la volalita' tipica del periodo estivo, e' stato pegggiore del consensus degli economisti che si attendevano una contrazione piu' contenuta intorno a -0,2%. Da segnalare anche la revisione la ribasso del dato di giugno da +0,9% a +0,8%.

Il Belpaese risulta anche in controtrend rispetto alla dinamica della produzione industriale dell'Eurozona salita a luglio, sempre su base mensile destagionalizzata, dell'1%. Le peggiori performance proprio da Italia -1,0% e Grecia -1,7%.

Meno rilevante la contrazione di Malta -4,7%, paese dell'Euroclub con ridotto peso specifico.

''Il deterioramento del sentiment nell'industria manifatturiera non lascia spazio ad alcune significativa accelerazione dell'attivita' industriale nel terzo trimestre.

La velocita' di deterioramento osservata a luglio e' certamente preoccupante, la nostra previsione di una crescita del Pil dello 0,1% nel terzo trimestre rischia di non verificarsi'' scrive Chiara Corsa, economista di Unicredit.

Unicredit ha recentemente rivisto al ribasso le stime sul Pil tricolore per l'intero 2014 portandole a -0,2%.

''Dopo due trimestri consecutivi di crescita negativa, anche il Pil del terzo trimestre rischia di finire sottozero.Ipotesi consistente con una crescita economica negativa per l'intero 2014. Gia' i dati del primo e secondo trimestre del Pil mostravano una potratta debolezza della spesa per investimenti (-0,9% su base congiunturale), mentre quelli sulle esportazioni erano stati in qualche modo deludenti, appena +0,1% a trimestre. Al momento manteniamo la nostra previsione di crescita zero per l'intero 2014, ma resta suscettibile di revisione al ribasso. Infatti per raggiungere quota zero, il Pil dovrebbe crescere dello 0,3% sia nel terzo che nel quarto trimeste'', spiega Fabio Fois, economista di Barclays.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech