venerdì 20 gennaio | 02:57
pubblicato il 15/nov/2013 11:45

Pil: Confcommercio abbassa le stime di crescita per il 2014

(ASCA) - Venezia, 15 nov - L'Ufficio Studi di Confcommercio rivede al ribasso la stima del Pil per il 2014: a +0,3% (inizialmente era +0,5%). Lo ha spiegato il direttore dell'Ufficio, Mariano Bella, al Forum dei Giovani di Confcommercio a Venezia, specificando che nel Mezzogiorno la contrazione sara' dello 0,2%, per il settimo anno consecutivo.

''Al contrario di autorevoli osservatori politici e istituzionali - ha spiegato Bella - e al contrario dei decimali, quello che conta e' che la recessione non solo non e' finita, ma la fine appartiene al novero delle ipotesi e delle speranze''.

Nei prossimi 6-9 mesi ''la situazione sara' estremamente difficile per le famiglie e per le imprese''. Il Pil, quest'anno, chiudera' tra -1,7% e -1,8%.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale