lunedì 20 febbraio | 17:41
pubblicato il 15/nov/2013 11:45

Pil: Confcommercio abbassa le stime di crescita per il 2014

(ASCA) - Venezia, 15 nov - L'Ufficio Studi di Confcommercio rivede al ribasso la stima del Pil per il 2014: a +0,3% (inizialmente era +0,5%). Lo ha spiegato il direttore dell'Ufficio, Mariano Bella, al Forum dei Giovani di Confcommercio a Venezia, specificando che nel Mezzogiorno la contrazione sara' dello 0,2%, per il settimo anno consecutivo.

''Al contrario di autorevoli osservatori politici e istituzionali - ha spiegato Bella - e al contrario dei decimali, quello che conta e' che la recessione non solo non e' finita, ma la fine appartiene al novero delle ipotesi e delle speranze''.

Nei prossimi 6-9 mesi ''la situazione sara' estremamente difficile per le famiglie e per le imprese''. Il Pil, quest'anno, chiudera' tra -1,7% e -1,8%.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia