domenica 22 gennaio | 01:42
pubblicato il 06/ago/2013 15:01

Pil: Centrella, riforme non bastano. Serve progetto Italia

(ASCA) - Roma, 6 ago - Dati negativi come quello del Pil si possono certamente contrastare ma non solo con le riforme, perche' e' urgente dare al Paese nuovi obiettivi produttivi e industriali attraverso un progetto complessivo di sviluppo per i prossimi anni''. E' quanto sostiene il Segretario Generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, commentando i dati negativi del Pil diffusi oggi dall'Istat.

Per Centrella ''il governo sta facendo il possibile, in un contesto a dir poco conflittuale, per resistere a diversi contraccolpi e portare avanti misure mirate a favorire imprese e lavoratori. In tal senso i sindacati stanno facendo la loro parte, allo stesso modo dovrebbero comportarsi tutti coloro che hanno ruoli di responsabilita', per aiutare l'Italia a uscire dai suoi gravi problemi politici e ad agire con grande pragmatismo per tornare a produrre ricchezza e benessere''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4