lunedì 05 dicembre | 03:26
pubblicato il 21/lug/2014 13:01

Pil: Camusso scettica su ricetta Squinzi

(ASCA) - Torino, 21 lug 2014 - Non sembra credere nella funzione taumaturgica sul Pil delle riforme, Susanna Camusso, che replicando al leader di Confindustria Giorgio Squinzi osserva: ''Si continua ad attribuire alle riforme dei fantastici numeri - dice il segretario generale della Cgil a margine della manifestazione a Torino sulla pubblica amministrazione -. La riforma Monti sulle liberalizzazioni venne presentata con effetti sul Pil del 10% nei successivi 5 anni. Se tiriamo una riga adesso, quella riforma ha determinato una maggiore crisi della grande distribuzione, un disagio crescente dei lavoratori e non ha aumentato di una virgola il consumo. Prima di attribuire alle riforme effetti diretti sul Pil proviamo a ragionare di lavoro, di attivita' delle persone e di retribuzioni, che forse questa ha davvero un'azione diretta sul Pil''.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari