domenica 26 febbraio | 02:38
pubblicato il 03/set/2014 16:54

Pil: 3* trim visto sottozero.Indice Pmi sotto 50, prima volta da 11/2013

(ASCA) - Roma, 3 set 2014 - Nel mese di agosto, l'indice Pmi composito dell'Italia, che anticipa il livello di attivita' economica del settore manifatturiero e di quello dei servizi, ha accusato una marcata flessione di -3,1 punti scendendo a 49,9 punti. L'indice dunque e' precipitato sotto la soglia dei 50 punti, lo spartiacque che separa le fasi di espansione economica da quelle di contrazione, non accadeva dal novembre 2013. ''I nostri indicatori basati sul Pmi anticipano una contrazione del Pil italiano nel terzo trimestre pari a -0,2%'', scrive l'economista di Barclays, Apolline Menut.

Ieri Unicredit ha rivisto al ribasso la previsione del Pil tricolore per l'intero 2014 portandola a -0,2%. Nelle altre maggiori economie dell'Eurozona, l'indice Pmi e' sceso a 53,7 punti (-1,2) in Germania, in Francia e' salito a 49,5 (+0,1), in Spagna ha raggiunto 56,9 punti (+1,2), il top dal marzo 2007. Nell'Eurozona l'indice Pmi e' sceso a 52,5 punti (-1,2 punti) rimanendo comunque sopra la soglia dei 50 punti, dunque sul sentiero di espansione, la flessione pero' riduce ''a +0,2% la previsione di crescita del Pil dell'Eurozona nel 3* trimestre'', scrive Barclays.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech