giovedì 08 dicembre | 23:26
pubblicato il 19/giu/2015 16:35

Piccoli industriali a governo: taglio tasse che frenano crescita

"Bene taglio Irap e Jobs act ma è solo un mini-aperitivo"

Piccoli industriali a governo: taglio tasse che frenano crescita

San Pellegrino Terme, (askanews) - Rimuovere gli ostacoli per la crescita, in primo luogo le tasse, ma anche l'alto costo dell'energia e del lavoro, per salvare un intero settore che traina una buona fetta dell'economia italiana. Più che un consiglio al governo è un vero e proprio appello quello lanciato dalla Confederazione che riunisce oltre 30mila piccole e medie industrie del manifatturiero, la Confimi Apindustria, che ha celebrato il cinquantesimo anniversario di attività nella provincia di Bergamo.

All'appuntamento di San Pellegrino Terme un faccia a faccia tra governo e imprenditori sulle politiche dell'esecutivo per le piccole industrie italiane, con il sottosegretario all'Economia Enrico Zanetti e il presidente di Confimi industria nazionale Paolo Agnelli, che indica subito qual è la priorità: "Togliere le tasse che fermano il lavoro, ovvero la crescita, ovvero l'occupazione - e segnala i principali punti critici - costo del lavoro più alto d'Europa, costo dell'energia più alto al mondo. Determinate normative che frenano la crescita sono l'Irap, con il 3,9 per cento di interessi che l'azienda paga se investe".

"Se cominci a tassare i capannoni produttivi, tassare i macchinari imbullonati, tassare gli interessi passivi, senza possibilità di detrazione, è difficile che si salvi la manifattura in Italia dopo aver aperto le frontiere a Paesi in cui il costo del lavoro e dell'energia è nettamente inferiore al nostro" ha aggiunto.

I piccoli industriali riconoscono però quanto di buono fatto dal governo, anche se, dicono, c'è ancora molto da fare. "Va dato atto che ha iniziato bene con una riforma del lavoro che consente di regolarizzare determinati contratti, come cococo e cocopro, partite Iva false. Bene, benissimo l'abolizione dell'Irap sul lavoro, con i contratti a tutele crescenti, ma questo è un mini aperitivo, c'è molto da fare se si vuole salvare la manifattura italiana".

Rassicura sull'imminente ripartenza dell'economia italiana il sottosegretario all'Economia Enrico Zanetti: "Entriamo in una fase dove per una serie di circostanze, alcune delle quali oggettivamente indipendenti dall'azione del governo ma riconducibili allo scenario internazionale, ci daranno nei prossimi mesi quell'inizio di ripartenza che più volte è stato annunciato e non è arrivato e mentre questa volta è nei numeri e ci sarà. A noi il compito di renderlo non sotto media europea ma sopra o almeno alla pari. Questa è la differenza che potrà fare il nostro governo".

Il sottosegretario rivendica anche i provvedimenti dell'Esecutivo: "Sull'Irap il nostro governo ha iniziato a lavorare in modo deciso come mai era stato fatto con la legge di stabilità. Abbiamo tolto 5 miliardi e mezzo di Irap concentrando il tutto sulla deducibilità del costo del lavoro a tempo determinato, per premiare innanzitutto quelle imprese che hanno un elevato costo del lavoro e in quanto tale costituiscono non solo dei beni economici ma dei beni sociali per tutta la collettività".

Gli industriali fanno però anche autocritica. In passato - ha detto Agnelli - le organizzazioni imprenditoriali sono diventate autoreferenziali e hanno pensato più alla salute della propria associazione che a quella delle imprese. Ecco perché oggi occorre una sorta di "Leopolda" delle imprese; per capire e rivendicare i bisogni degli imprenditori in un mondo che è cambiato.

Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni