sabato 10 dicembre | 18:12
pubblicato il 16/giu/2016 17:41

Piazza Affari riduce perdite nel finale, pesa Brexit

Deboli titoli bancari e industriali

Piazza Affari riduce perdite nel finale, pesa Brexit

Roma, 16 giu. (askanews) - Piazza Affari archivia la seduta con una flessione dell'indice Ftse Mib a quota 16.380 (-0,81%).

Sul finale sono scattate le ricoperture tecniche che hanno contribuito a limitare i danni. In precedenza il mercato era pericolosamente scivolato a ridosso dei minimi del 2016 con una flessione di due punti e mezzo percentuali.

Le vendite sono state alimentate dai timori sulla eventuale uscita della Gran Bretagna dalla Ue ma, spiegano nelle sale operative, non sono state estranee le scadenze tecniche. Infatti domani è giorno delle Tre streghe sono dunque in scadenza contratti future e opzioni su indici ed azioni.

Sotto tiro le banche, nell'ordine hanno pagato pegno: Mps -4,26%, Bper -3,13%. Per i ciclici industriali Cnh -3,72%, per le assicurazioni UnipolSai -3,10%.

Tra i 40 big del listino segni positivi, ma tutti sotto il mezzo punto percentuale, per Campari, Ferragamo, Azimut, Italcementi e Atlantia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina