mercoledì 22 febbraio | 17:36
pubblicato il 16/giu/2016 17:41

Piazza Affari riduce perdite nel finale, pesa Brexit

Deboli titoli bancari e industriali

Piazza Affari riduce perdite nel finale, pesa Brexit

Roma, 16 giu. (askanews) - Piazza Affari archivia la seduta con una flessione dell'indice Ftse Mib a quota 16.380 (-0,81%).

Sul finale sono scattate le ricoperture tecniche che hanno contribuito a limitare i danni. In precedenza il mercato era pericolosamente scivolato a ridosso dei minimi del 2016 con una flessione di due punti e mezzo percentuali.

Le vendite sono state alimentate dai timori sulla eventuale uscita della Gran Bretagna dalla Ue ma, spiegano nelle sale operative, non sono state estranee le scadenze tecniche. Infatti domani è giorno delle Tre streghe sono dunque in scadenza contratti future e opzioni su indici ed azioni.

Sotto tiro le banche, nell'ordine hanno pagato pegno: Mps -4,26%, Bper -3,13%. Per i ciclici industriali Cnh -3,72%, per le assicurazioni UnipolSai -3,10%.

Tra i 40 big del listino segni positivi, ma tutti sotto il mezzo punto percentuale, per Campari, Ferragamo, Azimut, Italcementi e Atlantia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe