venerdì 24 febbraio | 14:37
pubblicato il 30/ott/2013 12:00

Piazza Affari chiude in calo (-0,47%), attesa per Fed. Male Fiat

Bene Luxottica ed Eni dopo le trimestrali

Piazza Affari chiude in calo (-0,47%), attesa per Fed. Male Fiat

Milano, 30 ott. (askanews) - Chiusura in calo per Piazza Affari sulla scia della debolezza delle altre Borse europee e di Wall Street, caute in attesa della Fed. A Milano l'indice principale Ftse Mib ha ceduto lo 0,47% a 19.166 punti, tra le peggiori performance in Europa complice le vendite che oggi hanno colpito Fiat dopo la diffusione dei risultati trimestrali e il peggioramento dell'outlook su utile netto e debito per il 2013. Il titolo del Lingotto ha perso il 2,23% a 5,7 euro, limando il tofo sul finale dopo essere sprofondato fino a quasi il 6%. Giù anche Exor (-2,57%) e Mediaset (-2,86%) che ha smentito qualsiasi progetto di fusione tra Publitalia e la concessionaria pubblicitaria di Mondadori. Bene invece Luxottica (+2,22%), all'indomani dei conti, ed Eni (+1,33%) nel giorno delle trimestrali.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech