lunedì 27 febbraio | 12:17
pubblicato il 12/ago/2014 18:19

Piazza Affari cede nel finale, spread in calo e Bot al minimo storico -2

(ASCA) - Roma, 12 ago 2014 - Tornando all'azionario milanese a sostenere il listino ancora il comparto dei bancari. Su tutti Mps che mette a segno un rimbalzo di quasi il 5% con scambi elevati, quasi 100 milioni di pezzi passati di mano rispetto a una media giornaliera di 43 milioni.

Acquisti anche su Mediobanca, Unicredit, Banco Popolare, Bper e Ubi banca mentre in territorio negativo Intesa Sanpaolo e soprattutto Bpm che cede il 2,40% su prese di beneficio.

Tra gli altri titoli principali in evidenza la scuderia Agnelli con Fiat in rialzo dell'1,65%, performance simile per Cnh Industriale con effetto positivo su Exor che guadagna l'1,35%. Ancora in evidenza Gtech che registra un progresso di oltre tre punti percentuali dopo il disco verde dell'antitrust americano per l'acquisizione di IGT.

Deboli gli energetici con Eni e Snam in flessione di oltre un punto percentuale, in linea con l'indice Enel. Contrastato il settore del lusso dove spicca Ferragamo con un progresso dopo il report positivo del Credit Suisse.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech