domenica 26 febbraio | 18:38
pubblicato il 19/feb/2014 08:31

Peugeot: i cinesi entrano nel capitale insieme allo stato francese

(ASCA-AFP) - Parigi, 19 feb 2014 - Anno difficile quello appena trascorso per Peugeot Citroen che ha chiuso il 2013 con una perdita netta di 2,3 miliardi di euro, pur dimezzandola rispetto ai 5 miliardi di rosso del 2012. La casa automobilistica francese ha pero' annunciato l'ingresso nel suo capitale della cinese Dongfeng insieme allo stato francese che porranno termine al controllo di una delle piu' antiche dinastie industriali del paese.

Peugeot lancera' un aumento di capitale da 3 miliardi di euro, mentre lo stato francese e Dongfeng investiranno nel gruppo 800 milioni di euro, corrispondenti al 14% del capitale della compagnia automobilistica. Allo stesso tempo, la famiglia Peugeot, fondatrice della casa automobilistica nel 1810, vedra' diluita la sua partecipazione, che attualmente e' del 25% con il 38% di diritto di voto, alla stessa quota dello stato francese e della societa' cinese.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech