martedì 17 gennaio | 16:08
pubblicato il 18/ott/2013 17:18

Petrolio: Mise, allo studio nuova distribuzione benefici a territori

(ASCA) - Roma, 18 ott - Il Ministero dello Sviluppo Economico sta studiando ''nuove modalita' di redistribuzione dei benefici economici'' per ''consentire che la ricerca e lo sviluppo degli idrocarburi nazionali siano strumento di rilancio del territorio''. Lo annuncia il sottosegretario Simona Vicari al termine della riunione del Tavolo per la Basilicata e per la valorizzazione sostenibile delle sue risorse minerarie cui hanno partecipato il Direttore Generale delle risorse minerarie ed energetiche Franco Terlizzese e rappresentanti nazionali e regionali dei sindacati CGIL, CISL, UIL, di Confindustria e di altre associazioni datoriali.

Al centro della discussione, spiega il DIcastero, le recenti misure adottate dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso il decreto ministeriale applicativo dell'articolo 16 del decreto legge sulle liberalizzazioni del 2012, ritenute dai rappresentanti locali insoddisfacenti per il territorio in rapporto al contributo dato dalla Regione. Vicari ha affermato che il decreto rappresenta un importante primo passo nella direzione di destinare parte delle entrate fiscali al territorio, ma ''bisogna individuare- ha sottolineato- una migliore soluzione che consenta alle risorse provenienti dal territorio di essere utilizzate per il pieno sviluppo locale''. ''La normativa nazionale, da cui discende il decreto ministeriale- ha aggiunto- presenta infatti delle criticita' alle quali bisogna, attraverso un'azione concertata con il ministero dell'Economia e con le istituzioni locali, porre rimedio. Il tutto nell'ottica di salvaguardare il territorio e soprattutto di garantire che la ricchezza prodotta non sia dispersa''.

''A tal fine - ha concluso l'esponente di governo - abbiamo deciso di costituire un nuovo tavolo di lavoro, immediatamente operativo, al quale inviteremo anche i rappresentanti del Ministero dell'Economia e degli enti territoriali, al fine di esaminare possibili nuove modalita' di redistribuzione dei benefici economici ai territori e, in particolare, di elaborare tempestivamente una proposta normativa che anticipi e amplifichi gli effetti positivi derivanti dal decreto applicativo dell'articolo 16. Tutto cio' per consentire che la ricerca e lo sviluppo degli idrocarburi nazionali siano strumento di rilancio del territorio''. fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Avviata Consulta dei Presidenti degli Enti Pubblici di Ricerca
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa