lunedì 23 gennaio | 05:50
pubblicato il 01/set/2014 18:14

Petrolio cala dopo dati su frenata Cina e Ue,Brent sotto 103 usd

Nonostante crescenti tensioni in Ucraina (ASCA) - Roma, 1 set 2014 - Prezzi petroliferi in calo in avvio di settimana, nonostante l'escalation di tensioni in Ucraina con la Russia. I prezzi tuttavia risentono delle indicazioni negative giu8nte dalle indagini sull'attivita' delle imprese, sia dall'Europa che dalla Cina. A Londra il barile di Brent, il greggio di riferimento del mare del Nord cede 51 cents rispetto alla chiusura di venerdi', a 102,68 dollari. Sul New York Mercantile Exchange il barile di West Texas Intermediate cala di9 23 cents a 95,73 dollari.

Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4