domenica 26 febbraio | 04:52
pubblicato il 01/set/2014 18:14

Petrolio cala dopo dati su frenata Cina e Ue,Brent sotto 103 usd

Nonostante crescenti tensioni in Ucraina (ASCA) - Roma, 1 set 2014 - Prezzi petroliferi in calo in avvio di settimana, nonostante l'escalation di tensioni in Ucraina con la Russia. I prezzi tuttavia risentono delle indicazioni negative giu8nte dalle indagini sull'attivita' delle imprese, sia dall'Europa che dalla Cina. A Londra il barile di Brent, il greggio di riferimento del mare del Nord cede 51 cents rispetto alla chiusura di venerdi', a 102,68 dollari. Sul New York Mercantile Exchange il barile di West Texas Intermediate cala di9 23 cents a 95,73 dollari.

Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech