domenica 11 dicembre | 07:25
pubblicato il 03/mag/2014 12:00

Pensioni,Camusso:ben venga ripensamento aumento età pensionabile

Sarebbe insopportabile, penalizzerebbe le donne

Pensioni,Camusso:ben venga ripensamento aumento età pensionabile

Rimini, 3 mag. (askanews) - "L'aumento dell'età pensionabile è insopportabile: penalizza le donne. Ben venga un suo ripensamento ma non si costruiscano nuovi steccati tra lavoratori pubblici e privati". Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, alle Giornate del lavoro di Rimini. "C'è un bisogno di rinnovamento in assoluto nel mondo del lavoro - ha aggiunto Camusso - infatti due anni fa è stata fatta una riforma delle pensioni che in realtà ha immobilizzato il mercato del lavoro e non è un caso che i disoccupati sono soprattutto giovani. Se guardiamo i numeri la quota prevalente dell'aumento di disoccupazione è riferita ai giovani". C'è stato, secondo il segretario generale, un "uso strumentale del tema: si discute se i lavoratori della pubblica amministrazione sanno usare l'informatica e non di come sono stati fatti gli appalti dell'informatizzazione nella pubblica amministrazione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina