domenica 04 dicembre | 21:27
pubblicato il 16/gen/2012 19:56

Pensioni/Bozza sindacati:Più gradualità,no penalità su anzianità

Spostare al 2013 nuove regole per lavoratori coinvolti da crisi

Pensioni/Bozza sindacati:Più gradualità,no penalità su anzianità

Roma, 16 gen. (askanews) - Una "maggiore gradualizzazione" dei nuovi requisiti di accesso alla pensione e "l'eliminazione della penalizzazione per le pensioni di anzianità" per evitare il fenomeno del blocco delle uscite per i prossimi anni. Sono alcune delle proposte che Cgil, Cisl, Uil e Ugl avanzeranno al Governo nel confronto che a breve si aprirà sul mercato del lavoro e che saranno discusse domani nella riunione delle segreterie unitarie, che metteranno a punto una piattaforma comune. Nella bozza che TMNews è in grado di anticipare, i sindacati confederali chiedono lo spostamento al 2013 dell'entrata in vigore delle nuove regole previdenziali per i lavoratori coinvolti dalla crisi, dalle Cig lunghe e dalla mobilità. Le organizzazioni sindacali ritengono inoltre che per i lavoratori già inseriti in percorsi di cassa integrazione o mobilità e per chi si è dimesso volontariamente quando erano ancora in vigore le vecchie regole previdenziali, ora a rischio di restare senza lavoro e pensione, debbano valere i vecchi requisiti pensionistici.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari