lunedì 23 gennaio | 01:38
pubblicato il 12/set/2016 13:55

Pensioni, sindacati: anticipo Ape a 63 anni

E' un anticipo di tre anni e sette mesi

Pensioni, sindacati: anticipo Ape a 63 anni

Roma, 12 set. (askanews) - L'anticipo pensionistico potrà essere richiesto a 63 anni. E' la novità emersa dall'incontro tecnico sulle pensioni tra il sottosegretario alla Presidenza del consiglio, Tommaso Nannicini, e i sindacati di categoria. "E' un anticipo di tre anni e sette mesi", ha riferito Maurizio Petriccioli della Cisl.

La sperimentazione "sarà di due anni per vedere quanto viene utilizzato e come funzionerà lo strumento", ha spiegato Petriccioli. Quanto alle risorse "il governo non ha ancora stabilito quali saranno", ma è stato ribadito che "l'Ape sarà a costo zero per le categorie svantaggiate con una soglia di 1.200 euro di pensione netta". I tre anni e sette mesi di anticipo "rappresentano il punto di mediazione raggiunto oggi, noi - ha spiegato ancora Petriccioli - avevamo chiesto quattro anni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4