giovedì 08 dicembre | 19:53
pubblicato il 02/apr/2014 10:40

Pensioni: Istat, oltre il 40% e' inferiore a mille euro al mese

Pensioni: Istat, oltre il 40% e' inferiore a mille euro al mese

(ASCA) - Roma, 2 apr 2014 - Oltre il 40% dei pensionati nel 2012 ha percepito un assegno mensile inferiore ai mille euro.

E' quanto emerge dall'analisi realizzata dall'Istat sulla spesa pensionistica in Italia. Il 38,7% dei pensionati incassa un importo mensile tra mille e 2 mila euro, il 13,2% tra 2.000 e 3.000 euro; il 4,2% tra 3.000 e 5.000 euro e il restante 1,3% percepisce un importo superiore a 5.000 euro.

Il 67,3% dei pensionati e' titolare di una sola pensione, il 24,9% ne percepisce due e il 6,5% tre; il restante 1,3% e' titolare di quattro o piu' pensioni.

Nel 2012 sono oltre 626 mila i nuovi pensionati in Italia mentre ammontano a 701 mila le persone che nello stesso anno hanno smesso di essere percettori di pensioni. Il reddito medio dei nuovi pensionati (14.068 euro) e' inferiore a quello dei cessati (15.261) e a quello dei pensionati sopravviventi (16.403), che gia' nel 2011 percepivano almeno una pensione.

int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni