venerdì 24 febbraio | 23:45
pubblicato il 16/lug/2013 11:16

Pensioni: Inps, nel 2012 erogati 198 mld euro, +1,8% da 2011 (1 Upd)

(ASCA) - Roma, 16 lug - Nel 2012 la spesa per le sole pensioni Inps e' stata di 198 miliardi di euro: +1,8% rispetto al 2011, quando era stata di 194,5 miliardi. Lo rivela l'Inps nel suo rapporto annuale, precisando di aver erogato ogni mese fra private e pubbliche, circa 21,1 milioni di pensioni (di natura sia previdenziale sia assistenziale) a piu' di 15,9 milioni di cittadini, per una spesa complessiva che e' stata, nel 2012, di 261,3 miliardi di euro. Di questi, 63,3 miliardi si riferiscono a pensioni ex-Inpdap ed ex-Enpals. L'incremento del 34,4% nelle uscite per pensioni e' - secondo l'istituto - imputabile quindi quasi integralmente all'incorporazione degli enti soppressi.

Riguardo all''importo medio mensile delle prestazioni previdenziali, questo e' stato di 881 euro, quello delle pensioni ex Inpdap di 1.725 euro e quello delle pensioni ex Enpals di 1.175 euro.

A determinare le differenze fra le varie gestioni - sottolinea l'Inps - concorrono numerosi fattori, quali una maggiore discontinuita' lavorativa nel privato rispetto al pubblico, un maggior numero di pensioni di vecchiaia calcolate su minimi contributivi, una maggiore presenza di donne pensionate e un elevato numero di pensioni indirette liquidate nella gestione privata.

Sul fronte della gestione privata, il numero delle pensioni Inps al 31 dicembre 2012 e' stato di circa 18,3 milioni: di queste, circa 3,6 milioni (20%) sono state costituite da prestazioni assistenziali, mentre e' stato di circa 14,6 milioni (80%) il numero delle pensioni previdenziali.

Gli importi medi delle prestazioni differiscono sensibilmente tra le varie tipologie di trattamenti: da 1.527 euro mensili per le pensioni di anzianita', a 695 e 606 euro mensili, rispettivamente, per le pensioni di vecchiaia e di invalidita', mentre le prestazioni ai superstiti hanno un importo medio mensile di 565 euro.

Il valore medio mensile delle prestazioni assistenziali e' stato di 428 euro, in maggioranza (62%) destinati a donne.

Dei 3,6 milioni di prestazioni assistenziali, circa 849 mila sono stati costituiti da pensioni e assegni sociali (importo medio mensile 433 euro), mentre oltre 2,7 milioni - prosegue l'Inps - hanno rappresentato prestazioni agli invalidi civili (427 euro mensili).

Il 47,2% delle pensioni Inps, infine, ha importi inferiori ai 500 euro mensili, il 28,7% importi compresi fra 500 e 1000 euro e il 12,5% importi che non superano i 1500 euro. Il restante 11,6% percepisce pensioni oltre i 1500 euro lordi mensili.

rba/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech