domenica 11 dicembre | 02:16
pubblicato il 14/ott/2016 15:09

Pensioni, Camusso: su Ape inventati criteri per escludere persone

"Il governo ha posto nuovi criteri all'ultimo giro"

Pensioni, Camusso: su Ape inventati criteri per escludere persone

Firenze, (askanews) - Il governo "ha inventato all'ultimo giro dei criteri per escludere le persone" per andare in pensione anticipata. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a margine di un convegno a Firenze.

"L'accesso alla cosiddetta Ape social, alla possibilità di andare in pensione anticipata rispetto alla vecchiaia per alcune condizioni sociali e lavori gravosi sarebbe condizionato non dai normali criteri delle pensioni di vecchiaia, ma dalle nuove barriere, una di 30 e una di 36, che riteniamo siano inventate esclusivamente per ridurre la platea, per non permettere l'accesso e in più si scontrano con la ragione delle pensioni di vecchiaia che normalmente è quella del lavoro delle categorie discontinue".

"Se penso al Mezzogiorno, vuol dire aver inventato all'ultimo giro - ha concluso Camusso - dei criteri per escludere le persone".

Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina