lunedì 20 febbraio | 12:14
pubblicato il 14/ott/2016 15:09

Pensioni, Camusso: su Ape inventati criteri per escludere persone

"Il governo ha posto nuovi criteri all'ultimo giro"

Pensioni, Camusso: su Ape inventati criteri per escludere persone

Firenze, (askanews) - Il governo "ha inventato all'ultimo giro dei criteri per escludere le persone" per andare in pensione anticipata. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a margine di un convegno a Firenze.

"L'accesso alla cosiddetta Ape social, alla possibilità di andare in pensione anticipata rispetto alla vecchiaia per alcune condizioni sociali e lavori gravosi sarebbe condizionato non dai normali criteri delle pensioni di vecchiaia, ma dalle nuove barriere, una di 30 e una di 36, che riteniamo siano inventate esclusivamente per ridurre la platea, per non permettere l'accesso e in più si scontrano con la ragione delle pensioni di vecchiaia che normalmente è quella del lavoro delle categorie discontinue".

"Se penso al Mezzogiorno, vuol dire aver inventato all'ultimo giro - ha concluso Camusso - dei criteri per escludere le persone".

Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia