lunedì 27 febbraio | 13:10
pubblicato il 22/apr/2013 12:00

Parmalat/ Cda ritira progetto bilancio 2012 dopo sentenza Roma

Società: decisione "errata", presto ricorso in appello

Parmalat/ Cda ritira progetto bilancio 2012 dopo sentenza Roma

Roma, 22 apr. (askanews) - Il consiglio di amministrazione di Parmalat ha ritirato il progetto di bilancio del 2012 dopo la sentenza del tribunale di Roma (i giudici hanno dichiarato che Roma Capitale è l'attuale ed unica proprietaria del 75% del capitale sociale di centrale del latte di Roma e ha condannato Parmalat all'immediata restituzione delle azioni in questione). Lo comunica la stessa società. Il Cda, si legge nella nota, "si è riunito per valutare gli effetti" di questa decisione sul progetto di bilancio. La società pur ritenendo la decisione del tribunale "errata e confidando nell'accoglimento dell'appello che sarà tempestivamente proposto, ha deliberato di ritirare il progetto di bilancio al 31 dicembre 2012 al fine di verificare l'eventuale esigenza di apportarvi integrazioni, revocando la relativa delibera di approvazione assunta nella riunione del 20 marzo scorso".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Lavoro
Lavoro, Camusso: su data referendum tutto tace
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech