lunedì 27 febbraio | 00:40
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Pareggio bilancio/ Si lavora per salvare ddl, serve intesa Camere

Nodo è Ufficio parlamentare di bilancio, c'è ipotesi stralcio

Roma, 11 dic. (askanews) - Sarà necessario un accordo politico tra Camera e Senato per 'salvare' il ddl sul pareggio di bilancio, approvandolo prima della fine della legislatura. Dopo lo stop dei capigruppo del Senato, con la decisione di non esaminare il disegno di legge prima dello scioglimento delle Camere, il futuro del ddl (ora all'esame della Camera) sembrava segnato. Ma - secondo fonti parlamentari - ci sono contatti tra Montecitorio e Palazzo Madama per trovare una soluzione di compromesso. L'obiettivo è il via libera parlamentare al provvedimento attuativo del nuovo articolo 81 della Costituzione, modificato in base agli accordi europei. Le divergenze principali tra le due Camere sono sull'Ufficio parlamentare di bilancio (Upb), in particolare sulla sua composizione: collegiale, come vorrebbe la Camera, o monocratica, come preferirebbe il Senato. Per sbloccare l'impasse, quindi, si sta lavorando su due ipotesi: modificare il testo alla Camera, per passare poi il ddl al Senato per un rapido via libera dopo il ddl stabilità, oppure stralciare dal provvedimento la norma sull'Upb.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech