domenica 04 dicembre | 18:09
pubblicato il 11/set/2014 14:31

Panucci: ddl su reati ambientali mette a rischio investimenti

Serve distinzione tra agire della criminalita' e attivita' impresa (ASCA) - Roma, 11 set 2014 - Il nuovo disegno di legge in materia di delitti contro l'ambiente corre il rischio di scoraggiare ulteriormente gli investimenti in Italia "di cui il Paese ha urgente bisogno per uscire dalla crisi". Questo il monito lanciato dal direttore generale di Confindustria, Marcella Panucci, in audizione presso le commissioni riunite Giustizia e Territorio del Senato. La Panucci pur condividendo l'impianto di fondo delle norme propone degli aggiustamenti al ddl.

"Presupposto imprescindibile - spiega il dg - deve essere la netta distinzione tra l'agire della criminalita' organizzata in materia ambientale e quello di chi, pur operando nel rispetto degli standard di legge nell'esercizio dell'attivita' di impresa, talvolta incorre a titolo di colpa in violazioni di norme a tutela dell'ambiente". Invece secondo la Panucci "il testo approvato alla Camera e oggi in discussione, pur presentando una impostazione piu' calibrata rispetto a quella iniziale, non sembra ancora operare adeguatamente questa necessaria distinzione. Non valorizzare questa differenza avra' come conseguenza di rendere inaccettabile il rischio d'impresa, scoraggiando investimenti, italiani e stranieri, di cui il Paese ha urgente bisogno per uscire dalla crisi".

Rbr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari