domenica 04 dicembre | 09:50
pubblicato il 09/dic/2014 17:05

Padoan: sforare 3% deficit/Pil non servirebbe a crescita

Non sarebbe economicamente conveniente oltre a violare le regole

Padoan: sforare 3% deficit/Pil non servirebbe a crescita

Bruxelles, 9 dic. (askanews) - "Pensare che sfondare il tetto del 3% del deficit/Pil esplicitamente possa produrre più crescita è sbagliato; produrrebbe invece un'immediata inversione di tendenza sull'andamento del debito e reazioni negative sui mercati finanziari, che ci colpirebbero. Al di là del fatto che comunque le regole vanno rispettate, la convenienza economica dice esattamente il contrario", rispetto all'idea che sfondare il tetto del 3% produrrebbe più crescita. Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan durante la conferenza stampa al termine del consiglio Ecofin a Bruxelles, dopo aver confermato che l'Italia prevede un deficit del 2,6% del Pil nel 2015, insieme a un "miglioramento qualitativo" dei sui conti pubblici con "tagli di tasse finanziati con tagli di spese e stretto collegamento tra uso dei fondi pubblici, che sono limitati, con le riforme strutturali", quali il taglio del cuneo fiscale e le misure per favorire le assunzioni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari