lunedì 05 dicembre | 09:53
pubblicato il 29/set/2014 17:55

*Padoan: rischio deflazione in aumento ma Bce vigila

(ASCA) - Roma, 29 set 2014 - Nell'area euro "il rischio di deflazione potrebbe essere in aumento, ma io sono convinto che la Banca centrale europea sta assoutamente controllando questo fenomeno e preparandosi a usare anche strumenti diversi per affrontare la questione". E' quanto ha indicato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, parlando alla conferenza interparlamentare sul fiscal compact a Montecitorio.

"Siamo in un regime che con un neologismo molto antipatico si chiama 'lowflaction' - ha detto Padoan - situazione di persistentemente bassa inflazione anche se tecnicamente non e' deflazione. Tecnicamente diventa deflazione quando le aspettative di prezzo indirizzano all'ingiu'. Finora le aspettative di inflazione dell'unione monetaria sono rimaste seppur debolmente positive, quelle a breve termine no, si cominciano a vedere i segni in cui le aspettative a breve termine si trasmettono a quelle a lungo termine" e quindi il rischio di deflazione potrebbe essere in aumento.

Gab

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari