mercoledì 18 gennaio | 19:18
pubblicato il 10/nov/2015 15:52

Padoan: mi aspetto che Ue accetti nostre richieste flessibilità

"Il disegno generale della Legge di Stabilità è entro Patto Ue"

Padoan: mi aspetto che Ue accetti nostre richieste flessibilità

Bruxelles, 10 nov. (askanews) - Il ministro dell'economia, Pier Carlo Padoan, ha detto oggi a Bruxelles di attendersi che le richieste del governo di applicare la flessibilità prevista nell'applicazione del Patto di Stabilità Ue siano accolte dalla Commissione europea nella sua imminente valutazione della legge finanziaria italiana. "Mi aspetto - ha detto Padoan in una conferenza stampa al termine del Consiglio Ecofin - che le ragioni per cui chiediamo le clausole di flessibilità siano assolutamente accolte, perché il disegno generale della legge di Stabilità è assolutamente all'interno delle regole del Patto".

Il ministro ne ha parlato ieri nei due colloqui successivi che ha avuto, sempre a Bruxelles, prima con il vicepresidente della Commissione responsabile per l'Euro e il Dialogo sociale, Valdis Dombrovskis, e poi con il commissario Ue agli Affari economici e finanziari, Pierre Moscovici. "Io ho chiarito ai commissari le ragioni per cui l'Italia chiede di avvalersi delle clausole di flessibilità", sia quella riguardante le riforme strutturali e gli investimenti pubblici che quella per i costi della crisi migratoria, considerata come "evento eccezionale", ha detto Padoan, ricordando che la flessibilità chiesta sulle riforme è "come quella già concessa ad aprile", l'anno scorso, che era stata "pari allo 0,4% del Pil".

Con Dombrovskis e Moscovici, ha aggiunto Padoan, "ho chiarito anche le ragioni che stanno dietro al taglio delle tasse".

Quanto alle ipotesi secondo cui sarebbe in corso un negoziato fra Roma e Bruxelles sui decimali di deficit/Pil che valgono le clausole di flessibilità, il ministro ha puntualizzato che da parte della Commissione "non c'è nessuna richiesta di fare qualcosa in cambio di qualcos'altro". E sulla flessibilità per la crisi dei migranti, ha aggiunto, "la Commissione ha preso atto della documentazione piuttosto dettagliata che il governo le ha inviato; ma siccome devono prendere una decisione orizzontale, che riguarda tutti i paesi, ci vorrà più tempo", rispetto alle valutazioni sugli altri punti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina