martedì 24 gennaio | 14:33
pubblicato il 03/apr/2013 12:00

P.A./ Squinzi: Imprese 'disperate', serve un segnale forte

Vengano riconosciute ragioni imprese. Manca credito

P.A./ Squinzi: Imprese 'disperate', serve un segnale forte

Roma, 3 apr. (askanews) - "C'è un senso di disperazione che sta affliggendo tanti imprenditori. Serve un segnale forte per poter pensare ad una ripartenza dell'economia reale del nostro Paese". E' questa la richiesta del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, in vista del Consiglio dei ministri che stasera dovrà varare il decreto sui debiti della Pubblica amministrazione. Squinzi, a margine di un convegno, ha sottolineato: "Ci auguriamo che, alla fine, le ragioni delle imprese vengano riconosciute, perché è fondamentale. Le imprese stanno soffrendo disperatamente per mancanza di credito". Il numero uno degli industriali non ha poi voluto commentare le indiscrezioni circolate sul decreto. "Stasera, dopo il Consiglio dei ministri, si conosceranno le decisioni. Siamo in una fase - ha detto - in cui non si può prendere una posizione precisa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Lavoro
Confindustria: dal 2014 occupazione cresce ma si ferma a metà 2016
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4