martedì 21 febbraio | 22:23
pubblicato il 03/apr/2013 12:00

P.A./ Squinzi: Imprese 'disperate', serve un segnale forte

Vengano riconosciute ragioni imprese. Manca credito

P.A./ Squinzi: Imprese 'disperate', serve un segnale forte

Roma, 3 apr. (askanews) - "C'è un senso di disperazione che sta affliggendo tanti imprenditori. Serve un segnale forte per poter pensare ad una ripartenza dell'economia reale del nostro Paese". E' questa la richiesta del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, in vista del Consiglio dei ministri che stasera dovrà varare il decreto sui debiti della Pubblica amministrazione. Squinzi, a margine di un convegno, ha sottolineato: "Ci auguriamo che, alla fine, le ragioni delle imprese vengano riconosciute, perché è fondamentale. Le imprese stanno soffrendo disperatamente per mancanza di credito". Il numero uno degli industriali non ha poi voluto commentare le indiscrezioni circolate sul decreto. "Stasera, dopo il Consiglio dei ministri, si conosceranno le decisioni. Siamo in una fase - ha detto - in cui non si può prendere una posizione precisa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia