martedì 28 febbraio | 15:58
pubblicato il 21/mar/2014 11:58

P.A.: Sangalli, debiti andavano saldati gia' da ieri

(ASCA) - Cernobbio, (Co), 21 mar 2014 - Ne' San Matteo, data indicata dal premier Matteo Renzi, ne' San Giorgio, come ha invece auspicato il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi.

Per Carlo Sangalli ''i debiti della Pubblica Amministrazione dovevano essere saldati gia' ieri, perche' non averli pagati prontamente ha costretto molte imprese a portare i libri in Tribunale''. Il presidente di Confcommercio ha aperto il tradizionale Forum di Cernobbio sollecitando il governo ad ''accelerare'' sul pagamento dei debito della Pa. Inoltre bisognerebbe ''rivedere alcune procedure'' e prevedere ''la compensazione secca tra debiti e crediti''. Sangalli chiede anche all'esecutivo di non limitarsi ai crediti pregressi: ''Bisogna saldare anche i crediti correnti senno' siamo daccapo''. fcz/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Inflazione
L'inflazione accelera, a febbraio all'1,5% ai massimi da 4 anni
Taxi
Taxi, Cgia Mestre: in Italia i costi di gestione più alti dell'Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech