giovedì 08 dicembre | 00:10
pubblicato il 04/apr/2013 16:35

P.A.: Rete imprese, chiudere al piu' presto vicenda pagamenti

(ASCA) - Roma, 4 apr - ''Il rinvio del decreto legge sui debiti della PA, perche' non rispondeva alle emergenze che le imprese piu' di una volta hanno manifestato, deve rappresentare un'opportunita' per dare da subito la possibilita' di accedere alle risorse e soprattutto con un iter burocratico semplice ed efficace. Speriamo che questa fase di dialogo e di confronto con le parti sociali serva al Governo per varare un provvedimento in linea con le necessita' e le urgenze delle imprese del terziario di mercato e dell'artigianato''. Cosi' il Presidente di Rete Imprese Italia, Carlo Sangalli, sul decreto legge in materia di pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione all'esame del Governo.

''E', pero', altrettanto evidente - conclude Sangalli - che dopo questa fase di dialogo si chiuda al piu' presto, peraltro come annunciato dal Governo, questa vicenda per dare un po' di liquidita' alle imprese, considerato che gli effetti della crisi stanno mettendo in ginocchio molte Pmi, le banche stanno restringendo il credito e la pressione fiscale e' a livelli record''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni