sabato 10 dicembre | 18:09
pubblicato il 31/mag/2014 12:00

P.A., quasi 40mila email su riforma,Madia: prime misure 13 giugno

Ministro ringrazia per "idee" dipendenti, sindacati e associazioni

P.A., quasi 40mila email su riforma,Madia: prime misure 13 giugno

Roma, 31 mag. (askanews) - La consultazione sui 44 punti indicati dal governo per la riforma della pubblica amministrazione si è chiusa il 30 maggio, con 39.343 e-mail giunte all'indirizzo rivoluzione@governo.it. "Idee, proposte, anche critiche, che stanno aiutando il governo a realizzare una riforma migliore e partecipata". E' questo il messaggio del ministro della semplificazione e della pubblica amministrazione, Marianna Madia, pubblicato sul sito del ministero. "Comunicheremo al più presto il report sui primi esiti della consultazione e, come abbiamo indicato, il 13 giugno verranno varate le prime misure di riforma della pubblica amministrazione. Un ringraziamento particolare va ai tanti dipendenti pubblici, sindacati e associazioni che hanno partecipato con la ricchezza delle proprie idee", sottolinea la Madia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina