giovedì 23 febbraio | 06:00
pubblicato il 02/apr/2013 17:44

P.A.: dopo risoluzioni unitarie domani Cdm per sblocco debiti

(ASCA) - Roma, 2 apr - Con l'approvazione da parte di Senato e Camera delle risoluzioni unitarie che danno il via libera allo sblocco dei debiti della P.A. nei confronti imprese, il consiglio dei ministri, in programma domani alle 10, potra' quindi adottare un decreto ad hoc per ''liberare'' almeno 40 miliardi di euro, tra 2013 e 2014, a favore delle attivita' produttive. Nelle risoluzioni, tutte le forze politiche sono concordi nel rispettare gli impegni presi con l'Ue in materia di bilancio ma sottolineano anche la necessita' di ''una vera svolta'' delle politiche dell'Unione in direzione di uno sviluppo sostenibile e della costruzione di un ''vero bilancio federale''. Da qui la richiesta di allentare i vincoli del patto di stabilita' almeno per i comuni. Per quanto riguarda i debiti della PA, le risoluzioni mettono l'accento sulla necessita' di dare priorita' alle imprese rispetto alle banche richiamando comunque il principio della trasparenza.

red/rf/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech