venerdì 09 dicembre | 18:21
pubblicato il 02/apr/2013 17:44

P.A.: dopo risoluzioni unitarie domani Cdm per sblocco debiti

(ASCA) - Roma, 2 apr - Con l'approvazione da parte di Senato e Camera delle risoluzioni unitarie che danno il via libera allo sblocco dei debiti della P.A. nei confronti imprese, il consiglio dei ministri, in programma domani alle 10, potra' quindi adottare un decreto ad hoc per ''liberare'' almeno 40 miliardi di euro, tra 2013 e 2014, a favore delle attivita' produttive. Nelle risoluzioni, tutte le forze politiche sono concordi nel rispettare gli impegni presi con l'Ue in materia di bilancio ma sottolineano anche la necessita' di ''una vera svolta'' delle politiche dell'Unione in direzione di uno sviluppo sostenibile e della costruzione di un ''vero bilancio federale''. Da qui la richiesta di allentare i vincoli del patto di stabilita' almeno per i comuni. Per quanto riguarda i debiti della PA, le risoluzioni mettono l'accento sulla necessita' di dare priorita' alle imprese rispetto alle banche richiamando comunque il principio della trasparenza.

red/rf/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Natale
Coldiretti: alberi di Natale in 9 case su 10
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina