giovedì 08 dicembre | 09:46
pubblicato il 17/giu/2013 12:00

P.A./ D'Alia: Troppi consulenti, pronti a giro di vite

Situazione intollerabile alla luce difficoltà Paese

P.A./ D'Alia: Troppi consulenti, pronti a giro di vite

Roma, 17 giu. (askanews) - "Le consulenze esterne nelle pubbliche amministrazioni sono decisamente troppe e ingiustificate. Siamodi fronte a una situazione non tollerabile, alla luce delle difficoltà che vive il Paese e se pensiamo alle tante grandi professionalità già presenti nelle strutture pubbliche in grado di svolgere perfettamente quegli incarichi". Cosi il ministro per la Pa e la Semplificazione Gianpiero D'Alia commenta i dati sulle consulenze 2011 resi pubblici oggi dal suo dicastero. "Stiamo monitorando attentamente la situazione - spiega D'Alia - per capire in che modo intervenire per contenere il fenomeno, visto che la stragrande maggioranza delle consulenze esterne riguarda regioni ed enti locali, su cui il nostro potere d'intervento è limitato. Serve un giro di vite, con strumenti nuovi per combattere sperperi e cattive abitudini".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Roma
Roma, Antitrust avvia procedimento contro Atac sul servizio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni