venerdì 09 dicembre | 13:27
pubblicato il 16/set/2013 16:51

P.A.: Consip, aggiudicata gara per servizio buoni pasto

(ASCA) - Roma, 16 set - La Consip ha aggiudicato in via definitiva la gara per l'attivazione di una convenzione relativa alla fornitura per le pubbliche amministrazioni del servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto, convenzione giunta alla sua sesta edizione.

La gara - si legge in una nota - e' nata dal continuo confronto con tutti gli operatori del mercato, e' allineata alle recentissime indicazioni dell'Autorita' di Vigilanza sui contratti pubblici e dell'Autorita' Garante della concorrenza e del mercato, e contiene soluzioni in grado di contemperare in maniera equilibrata tutte le esigenze degli attori del sistema: un servizio efficiente e di qualita' per le amministrazioni e i loro dipendenti, massima concorrenzialita' e par condicio fra le societa' concorrenti, tutela delle esigenze degli esercizi commerciali convenzionati.

Alla gara a procedura aperta hanno partecipato nove concorrenti ed e' stata aggiudicata con la modalita' dell'offerta economicamente piu' vantaggiosa seguendo criteri economici e tecnici, tra i quali il forte impiego di tecnologie digitali.

Come per tutte le altre convenzioni, l'aggiudicazione non rappresenta un acquisto diretto. Consip stipulera' una convenzione con gli aggiudicatari, sulla quale ciascuna amministrazione potra' emettere - on line - gli ordinativi per far fronte ai propri eventuali fabbisogni, alle condizioni di qualita' e di prezzo aggiudicate. La convenzione prevede complessivamente un massimale di fornitura (ovvero il valore massimo dei servizi acquistabili in convenzione) di 910 milioni di euro, che copre la quasi totalita' della domanda pubblica annua di buoni pasto.

La gara, suddivisa in sette lotti, e' stata aggiudicata con sconti rispetto al valore nominale del buono pasto che vanno dal 15,86% al 20,75% e con commissioni agli esercenti che variano dall'1,80% al 5,54%. Nel dettaglio, la gara e' stata aggiudicata: per il lotto 1 (Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, massimale di fornitura 153 milioni di euro) e per il Lotto 3 (Lazio, massimale di fornitura 200 milioni di euro) a Qui!Group S.p.A.; per il Lotto 2 (Friuli, Veneto, Trentino, Emilia Romagna, Toscana, massimale 125 milioni di euro) e per il Lotto 6 (Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, massimale 134 milioni di euro) a Day Ristoservice S.p.A.; per il Lotto 4 (Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, massimale 90 milioni di euro) e per il Lotto 5 (Campania, massimale 120 milioni di euro) a Repas Lunch Coupon s.r.l. Per il lotto 7, che si attiva solo in caso di esaurimento di almeno uno dei lotti geografici per garantire la possibilita' alle amministrazioni di continuare ad approvvigionarsi di buoni pasto, la gara e' stata vinta da EP S.p.A. che ha ottenuto la fornitura offrendo uno sconto di 15,29% rispetto al valore nominale del buono pasto e una commissione agli esercenti di 6,40%. La convenzione prevede per questo lotto un massimale di fornitura di 88 milioni di euro.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina