giovedì 19 gennaio | 01:43
pubblicato il 06/giu/2013 17:16

PA: Confindustria Servizi, su sblocco pagamenti occorre semplificare

(ASCA) - Roma, 6 giu - Il Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici plaude al Decreto del Governo Letta che sblocca 40 miliardi di euro per i pagamenti della PA alle imprese, ma chiede piu' semplificazioni, tempestivita' e trasparenza, invitando gli enti debitori a collaborare con le imprese per verificare gli elenchi dei crediti in sofferenza.E propone l'istituzione di appositi siti web di ''conciliazione'', ove le imprese possano verificare tempestivamente in rete la correttezza dei crediti ''certificati'' e seguire l'iter dei singoli procedimenti.

Anche il ''credit crunch'' potra' trarre beneficio dalla maggiore trasparenza delle situazioni creditizie che emergeranno in favore delle imprese, particolarmente per quelle dei servizi. ''Tutto questo costituira' una iniezione di fiducia molto positiva per la comunita' economica e per il Paese''.

''Gli imprenditori dei servizi, in un periodo di grande trasformazione dell'intera economia, utilizzeranno ogni euro incassato per dare nuova vitalita' alle proprie imprese ed offrire quei servizi di ''e- business'' su cui l'Europa ed i concorrenti internazionali puntano per essere competitivi sui mercati globali. Il debito commerciale della PA'' - sostiene Ennio Lucarelli, Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici - ''riguarda in modo considerevole le imprese di servizi, in particolare quelle maggiormente innovative''.

I dati Banca d'Italia parlano chiaro: nel 2011 i debiti vantati dai Servizi (al netto di quelli finanziari) si attestano al 54,4% del totale debito commerciale complessivo della PA, che oscilla, secondo gli ultimi dati tra i 90 e i 120 miliardi di euro, considerando le solo imprese con almeno 20 addetti. Lo comunica una nota dell'associazione.

com/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina