sabato 10 dicembre | 20:13
pubblicato il 10/dic/2013 10:45

P.A.: Cnel, record ritardi settore sanitario. In media 284 giorni

(ASCA) - Roma, 10 dic - La sanita' resta il settore in cui i ritardi nei pagamenti restano piu' marcati, in media 284 giorni. Lo rileva il Cnel nella Relazione Annuale 2013, evidenziando un ''miglioramento sensibile'', ma sottolineando come ''vi e' ancora molto da fare per tornare alla normalita'''.

Il Consiglio nazionale dell'Economia e del Lavoro cita l'indagine condotta da Assobiomedica relativa alle forniture di dispositivi medici, da cui emerge che i tempi di pagamento si sono ridotti in media di 14 giorni, anche se restano particolarmente elevati in Calabria, Molise e Campania.

Anche l'indagine Farmindustria segnala un andamento dei pagamenti nel primo semestre dell'anno ''non in linea con i tempi della direttiva europea'': appena il 10% delle fatture emesse fino a giugno e' stato pagato entro 60 giorni, con situazioni che vanno dal 36% dell'Umbria allo 0% della Campania e del Lazio. drc/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina