lunedì 16 gennaio | 13:53
pubblicato il 10/ott/2013 11:45

P.A.: Cgil, sbagliato non prorogare precari dei centri per impiego

(ASCA) - Roma, 10 ott - ''Apprendiamo che non ci sarebbe in previsione la proroga dei lavoratori precari delle province prevalentemente concentrati nei centri per l'impiego. E in attesa di riorganizzare il sistema non si puo' depotenziare la rete di servizi per il lavoro esistente. Lo affermano Serena Sorrentino, segretario nazionale Cgil, e Federico Bozzanca, segretario nazionale Fp Cgil ''Gli addetti ai centri per l'impiego sono circa 6.800 in tutta Italia, di questi, secondo le ultime stime, circa 1500 sono quelli temporanei ai quali andrebbe intanto prorogato il contratto in scadenza al 31 dicembre di quest'anno''. Sottolineano i due dirigenti sindacali.

''Da tempo - proseguono Sorrentino e Bozzanca - chiediamo al ministro del Lavoro di riprendere la delega sulle politiche attive e la riorganizzazione dei servizi per il lavoro unitamente alle Regioni. Nelle more che questo accada e con i tempi che ci vorranno per mettere a regime un nuovo impianto, in attesa di determinare l'attribuzione precisa delle competenze vista l'incertezza sul destino delle province, da gennaio deve partire la Garanzia Giovani e l'integrazione tra politiche passive e quelle attive''.

''Per questo - aggiungono i due sindacalisti della Cgil -, onde evitare che ci si accorga all'ultimo minuto che bisogna correre ai ripari perche' il sistema non regge, occorre prorogare i contratti dei precari che oggi operano presso i centri per l'impiego, garantendo un servizio che va certamente potenziato e qualificato ma che comunque deve essere effettuato''.

''Auspichiamo che governo, commissioni parlamentari e ministero vadano nella stessa direzione, cioe' quella di non indebolire ulteriormente i centri per l'impiego ma di approvare una misura che garantisca i lavoratori precari e riapra la discussione sul sistema di politiche attive'': concludono Sorrentino e Bozzanca.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%