sabato 03 dicembre | 16:37
pubblicato il 06/giu/2013 13:27

P.A.: Ance, bene conversione in legge decreto debiti ma pagare tutto

(ASCA) - Roma, 6 giu - ''E' stato finalmente segnato un punto di svolta importante nei rapporti tra le imprese e la pubblica amministrazione, ma occorre continuare su questa strada virtuosa e dare alle imprese tutto cio' che gli spetta, saldando i debiti entro il 2014.'' Cosi' il presidente dell'Ance Paolo Buzzetti accoglie l'ok definitivo della Camera al Decreto pagamenti Pa che adesso e' legge. ''Questo, pero', e' solo un primo passo - continua il presidente dell'Associazione costruttori - bisogna prevedere una modifica del Patto di stabilita' per le spese in conto capitale che liberi risorse per lo smaltimento di tutto il pregresso dell'edilizia e consenta anche nuovi investimenti utili alla crescita, altrimenti gli sforzi fatti finora saranno vanificati e le imprese continueranno a pagare le inefficienze dello Stato''.

''Non ci sono piu' scuse - conclude Buzzetti - l'Europa non rappresenta un ostacolo, dei 19 miliardi di crediti che le imprese dell'edilizia vantano nei confronti della Pa solo 7,5 sono quelli che questo provvedimento riesce a sbloccare.

Come se non bastasse ben 400 milioni sono stati sottratti alle imprese per coprire l'esenzione IMU dei beni comunali''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari