domenica 22 gennaio | 03:39
pubblicato il 21/gen/2015 17:07

Opec: nessun taglio di produzione perché altri l'aumenterebbero

Segretario El Badri: se avessimo tagliato avremmo dovuto rifarlo

Opec: nessun taglio di produzione perché altri l'aumenterebbero

Davos (askanews) - L'offerta di petrolio non diminuirà. Nonostante il crollo vertiginoso dei prezzi. Le parole di Abdalla Salem El Badri, segretario generale dell'Opec, l'organizzazione dei paesi produttori di petrolio, nel corso del World Economic Forum di Davos non lasciano dubbi. Che ha spiegato le ragioni della decisione.

Negli ultimi 10 anni i paesi dell'Opec hanno sistematicamente diminuito l'offerta di petrolio, mentre i produttori che non aderiscono al cartello hanno aumentato le loro forniture. "Mettere assieme Stati Opec e non Opec per risolvere il problema del cali dei prezzi non ha funzionato. Per questo al vertice dell'Opec del novembre 2014 non abbiamo ridotto l'offerta", ha detto El Badri.

"Se avessimo tagliato a novembre avremmo dovuto tagliare ancora, forse a marzo o a giugno. Nessuno poteva sapere di quanto complessivamente - ha aggiunto - e nel frattempo i paesi non Opec ci avrebbero sostituito con petrolio a prezzi stracciati. Per questo abbiamo deciso di non ridurre l'offerta". Ci sono stati alcuni dissensi, ha ricordato El Badri, ma poi la decisione è stata accettata a livello collettivo.

Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4