venerdì 20 gennaio | 17:25
pubblicato il 01/ago/2014 12:00

Ok commissione Senato a 730 precompilato e catasto partecipato

Parere favorevole commissione Finane, partirà dal 2015

Ok commissione Senato a 730 precompilato e catasto partecipato

Roma, 1 ago. (askanews) - La commissione Finanze del Senato ha dato il via libera al progetto di dichiarazione precompilata che interesserà venti milioni di contribuenti a partire dal 2015 e ha anche espresso parere favorevole, con osservazioni e condizioni, sul primo intervento di attuazione della riforma del catasto. Lo ha reso noto il presidente della commissione, Mauro Maria Marino. "Per garantire il pieno successo di un'operazione che coinvolge direttamente i contribuenti, gli intermediari fiscali e l'Amministrazione finanziaria -ha spiegato ancora Marino- la commissione chiede al Governo di valutare attentamente gli aspetti tecnico-operativi dell'utilizzo delle banche dati, del ruolo e della responsabilità dei centri di assistenza fiscale. La commissione ha chiesto anche di proseguire nell'azione di semplificazione, in materia di solidarietà tra appaltante e subappaltante, società in perdita sistematica e adempimenti delle reti d'impresa. Ulteriori rilievi concernono le società dei professionisti, beni sottoposti a sequestro e rimborsi IVA". "La semplificazione degli adempimenti -ha proseguito Marino - è un principio cardine della delega fiscale e la Commissione opererà, in collaborazione col Governo, affinché tale obiettivo sia raggiunto con la maggiore ampiezza ed efficacia, soprattutto per il mondo delle imprese e delle famiglie". Per quanto riguarda la riforma del catasto, Marino ha sottolineato che "nell'ottica della piena condivisione con gli obiettivi della legge delega, la Commissione, facendo tesoro di quanto emerso dalle numerose audizioni finalizzate all'analisi del testo del decreto, ha chiesto al Governo di rafforzare la rappresentatività delle commissioni censuarie locali e centrali rispetto alle istanze delle associazioni di categoria e degli ordini professionali, formulando al contempo osservazioni specifiche sulla incompatibilità dei componenti delle commissioni censuarie". "La commissione - ha concluso - ha chiesto anche un'attenzione particolare nella tempistica di insediamento, in modo da garantire il pieno successo della riforma del catasto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire