sabato 21 gennaio | 20:55
pubblicato il 20/ott/2014 18:52

Ok Berlino-Parigi a piano investimenti, ma senza soldi pubblici

Vertice a 4 dei ministri economici, proposte il primo dicembre

Ok Berlino-Parigi a piano investimenti, ma senza soldi pubblici

Berlino, 20 ott. (askanews) - Proposte comuni, iniziative su più fronti, progetti anche "estremamente concreti", basta che sia tutto a costo zero sui conti pubblici tedeschi. Il compromesso raggiunto nell'inedito vertice interministeriale a quattro Francia-Germania è un annuncio che da un lato va incontro alle richieste francesi di fare di più a favore degli investimenti, almeno a parole, ma dall'altro non sposta di una virgola la posizione tedesca sul mantenimento del rigore sulla gestione del bilancio.

Il primo dicembre verrà presentato un documento congiunto delle prime due economie di Eurolandia che conterrà "proposte estremamente concrete e idee di progetti comuni", ha riferito il ministro delle finanze francese Michel Sapin, che assieme al suo collega all'Economia Emmanuel Macron si è confrontato a Berlino con i due omologhi tedeschi, il titolare delle finanze Wolfgang Schaeuble e dell'Economia Sigmar Gabriel.

"Abbiamo concordato di elaborare una proposta comune sulle possibilità di investimento nei due paese, e esporremo la nostra visione comune sull'Europa", ha detto ancora Sapin.

Gabriel ha ammesso che per parte tedesca il piano riguarda interventi che dovrebbero ammontare a circa 50 miliardi di euro, ma "la maggior parte verranno da investimenti privati", ha puntualizzato, laddove la parte francese del piano sarà con ogni probabilità finanziata in deficit. Secondo Berlino la chiave di volta del risanamento dell'area euro resta la fiducia, che passa da un riequilibrio delle finanze pubbliche e da riforme strutturali. E il governo non ha alcuna intenzione di modificare una linea che prevede di riportare il bilancio federale in pareggio sul 2015, per la prima volta dal 1969.

Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4