mercoledì 22 febbraio | 16:44
pubblicato il 03/set/2014 12:00

Ocse:modificare articolo 18 e approvare rapidamente "Jobs Act"

Sostituire obbligo di reintegro con indennità, anche per precari

Ocse:modificare articolo 18 e approvare rapidamente "Jobs Act"

Roma, 3 set. (askanews) - Il "Jobs Act" elaborato dal governo guidato da Matteo Renzi va "approvato e reso operativo rapidamente", afferma l'Ocse "in modo da ridurre i costi di licenziamento e, in particolare, ridurre l'incertezza sull'esito dei licenziamenti economici". Inoltre, secondo l'Organizzazione parigina bisognerebbe procedere a modificare l'articolo 18 nella pate in cui prevede il diritto al reintegro in caso di licenziamento ingiustificato. "Una opzione sul tavolo - afferma infatti l'Ocse nella scheda sull'Italia contenuta nel suo rapporto annuale sul lavoro - consiste nella sostituzione (salvo nel caso di discriminazione) del diritto di reinserimento con un'indennità crescente con l'anzianità di servizio". Nuove norme di questo tipo dovrebbero poi essere applicate "allo stesso modo per l'interruzione di contratti permanenti e temporanei (anche se giunti a scadenza) come accade in Irlanda e nel Regno Unito".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe