lunedì 27 febbraio | 12:43
pubblicato il 03/set/2014 12:00

Ocse:In Italia tanti disoccupati, stress e poca sicurezza lavoro

Qualità ambiente di lavoro modesta: pressioni e risorse limitate

Ocse:In Italia tanti disoccupati, stress e poca sicurezza lavoro

Roma, 3 set. (askanews) - Nel confronto con gli altri paesi avanzati, "in Italia non è solo elevata la quota di disoccupati, ma anche quella di occupati con un lavoro di scarsa qualità". Lo afferma l'Ocse nella scheda sulla Penisola contenuta nel rapporto annual sul mercato del lavoro. "Il lavoro in Italia sembra essere caratterizzato da un basso livello di sicurezza, a causa dell'elevato rischio di disoccupazione e di un sistema di protezione sociale caratterizzato, rispetto alla media, da un tasso di copertura relativamente ridotto e da un contributo economico poco generoso per gli aventi diritto". Anche la qualità dell'ambiente di lavoro "è modesta", prosegue l'ente parigino. "Un alto numero di persone ritiene di lavorare in condizioni difficili e stressanti - si legge - caratterizzate da un elevato livello di pressione e dalla necessità di svolgere mansioni complesse con risorse limitate".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech