giovedì 23 febbraio | 19:30
pubblicato il 07/dic/2013 12:00

Ocse: Pil Italia +22,5% al 2030 se occupazione donne come uomini

Studio per fondazione Bellisario: aumento più alto fra paesi Ocse

Ocse: Pil Italia +22,5% al 2030 se occupazione donne come uomini

Roma, 7 dic. (askanews) - Il Pil italiano potrebbe crescere del 22,5% entro il 2030 se il tasso di occupazione femminile aumentasse fino al livello di quello maschile. Lo sostiene Grace Perez-Navarro, vicedirettore del Centro per le politiche fiscali e amministrative dell'Ocse, sulla base della ricerca 'Taxing times for women' realizzata dall'Ocse in esclusiva per la fondazione Bellisario. "La politica fiscale - spiega Perez-Navarro - può incoraggiare le donne a crescere professionalmente, con effetti positivi per le nostre economie e per la società nel suo complesso. Alcune proiezioni Ocse mostrano che, se entro il 2030 la partecipazione femminile al mercato del lavoro convergesse verso quella maschile, il Pil degli Stati Uniti aumenterebbe del 9,9% e quello dell'Italia del 22,5%, facendo registrare - aggiunge - il più alto incremento stimato tra tutti i Paesi dell'area Ocse".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech