lunedì 05 dicembre | 06:30
pubblicato il 27/nov/2012 12:10

Ocse/ Italia, Pil 2012 -2,2%, 2013 -1%, poi torna crescita

Su 2012 stima recessione del 2,3%, in 2013 -1% e in 2014 +0,6%

Ocse/ Italia, Pil 2012 -2,2%, 2013 -1%, poi torna crescita

Roma, 27 nov. (askanews) - Dopo molti mesi di peggioramenti l'Ocse ha stabilizzato le previsioni sull'economia dell'Italia sul 2012, avvertendo comunque che è atteso un proseguimento della recessione nel breve termine, mentre la stima sul 2013 è stata nuovamente rivista al ribasso. Tuttavia sempre sul prossimo anno l'ente parigino si attende che inizi un "ritorno alla crescita" e sul 2014 l'Ocse si attende un più 0,6 per cento del Pil. Sull'anno in corso l'ente parigino stima una contrazione del Pil del 2,2 per cento, cui seguirà un meno 1 per cento sull'insieme del 2013. Cifre pubblicate nella nuova edizione dell'Economic Outlook dell'Ocse, e in parte migliori di quelle indicate nell'aggiornamento previsionale diffuso il 6 settembre scorso, in cui sul 2012 l'Ocse si attendeva un meno 2,4 per cento sul Pil. Sono dati però più deboli di quelli fornite nell'Economic Outlook di sei mesi fa, in particolare sul 2012 era attesa una recessione dell'1,7 per cento, mentre sul 2013 era atteso un meno 0,4 per cento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari