sabato 10 dicembre | 19:27
pubblicato il 02/mag/2013 11:54

Ocse, In Italia timida ripresa solo nel 2014, Pil 2013 -1,5%

In aumento disoccupazione, deficit e dubito/pil al 134% nel 2014

Ocse, In Italia timida ripresa solo nel 2014, Pil 2013 -1,5%

Milano, 2 mag. (askanews) - Leggera ripresa economica ma solo nel 2014 e disoccupazione che continuerà a peggiorare così come i conti pubblici. Non lascia spazio a molto ottimismo il quadro previsionale per l'Italia che emerge dall'ultimo rapporto Ocse che indica per quest'anno una contrazione del Pil dell'1,5% del Pil che va a sommarsi al -2,4% del 2012. Solo l'anno prossimo ci sarà una ripresa, o meglio una ripresina, con stime di un aumento del Pil dello 0,5%.Tinte fosche anche per il mercato del lavoro: la disoccupazione quest'anno salirà all'11,4%, dal 10,6% del 2012, e anche nel 2014 non invertirà rotta con l'Ocse che stima una crescita all'11,8%. Negative anche le prospettive per il deficit di bilancio: nel 2013 secondo l'Ocse sforeremo il tetto del 3%, toccando quota 3,3, che diventerà 3,8% nel 2014. Infine il debito pubblico lieviterà dal 127% per cento del Pil nel 2012 al 131,5% nel 2013 fino al 134,2% nel 2014.(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina