lunedì 20 febbraio | 05:55
pubblicato il 21/feb/2014 08:32

Ocse: in Italia necessari lotta evasione e semplificazione fisco

Ocse: in Italia necessari lotta evasione e semplificazione fisco

(ASCA) - Roma, 21 feb 2014 - Intervenire sul fisco, ridurre le barriere alla concorrenza, migliorare la giustizia civile e accelerare la realizzazione di politiche attive per il lavoro. Sono le raccomandazioni dell'Ocse nel rapporto ''going for growth'' indicate per l'Italia.

In dettaglio l'Ocse sottolinea la necessita' che l'Italia migliori l'efficienza della struttura del fisco semplificando le norme e combattendo l'evasione. Poi quando la situazione dei conti pubblici lo consentira', l'Italia deve ridurre il peso del fisco sui redditi bassi da lavoro.

Le altre raccomdanzioni riguardano il rafforzamento del mercato riducendo le barriere alla concorrenza attraverso tutti i livelli di governo. Il rapporto inoltre raccomanda all'Italia di far scendere il peso della presenza dello Stato nel controllo delle imprese e sollecita un intervento per ridurre i tempi della giustizia civile.

L'Italia inoltre - si legge nel rapporto, deve ridurre il rischio di una disoccupazione persistente e accelerare la realizzazione di politiche attive a favore del lavoro.

Il rapporto Ocse inoltre rileva le riforme realizzate dall'Italia negli ultimi due anni, in particolare il rafformento del potere delle autorita' di regolazione, la liberalizzazione degli orari di apertura delle attivita' commerciali, anche se ''ulteriori sforzi sono necessari per assicurare l'effettiva implementazione di tali riforme''. La fotografia scattata dall'Ocse mostra che l'Italia, al pari di altri paesi del sud dell'Europa, ha scontato i pesanti effetti delle manoivre di aggiustamento a seguito della crisi finanziaria. ''Gli interventi per il consolidamento dei conti pubblici, gli aggiustamenti necessari nei bilanci el settore bancario, una bassa fiducia e un insufficiente livello di flussi del credito hanno provocato un tasso di disoccupazione a due cifre in Italia e non si scorgono chiari segnali di una rapida inversione di tendenza''. Obiettivi prioritari dell'azione politica, afferma l'Ocse, rimangono gli interventi a favore del mercato del lavoro e per rafforzare la competitivita'''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia