sabato 21 gennaio | 16:48
pubblicato il 13/gen/2014 12:00

Ocse: eurozona in crescita, in Italia ''cambiamenti positivi''

(ASCA) - Roma, 13 gen 2014 - Segno ''piu''' nei principali Paesi Ocse per quanto riguarda l'andamento dell'economica a breve termine. In particolare, per i prossimi 6/9 mesi l'eurozona registrera' un aumento della crescita che riguardera' Francia e Italia, dove si presentanto ''cambiamenti positivi'', mentre in Germania la crescita resta ''solida''. Lo stima la stessa Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico ricorrendo al Composite Leading Indicator (Cli), un indicatore anticipatore dell'andamento dell'economia nel breve termine. Secondo l'Ocse, in crescita si mantengono anche il Giappone, gli Stati Uniti e il Regno Unito. ''Cambiamenti positivi'' in Cina, Brasile e Russia. Una crescita al di sotto del trend presentato finora in India.

rba/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4