sabato 03 dicembre | 22:44
pubblicato il 09/feb/2015 11:09

Ocse: bene riforme Italia, ma mancanza ripresa taglia redditi

Rimuovere barriere, incentivare settori che creano lavoro

Ocse: bene riforme Italia, ma mancanza ripresa taglia redditi

Roma, 9 feb. (askanews) - Lo scorso anno l'Italia ha messo in campo "riforme ambiziose" su lavoro, welfare, fisco e giustizia, rileva l'Ocse, che sprona però la penisola a "dare attuazione" anche ai provvedimenti strutturali antecedenti, che erano avviati nel 2013 e nel 2012. In particolare, nel rapporto "Obiettivo crescita" (Going fort Growth) giunto all'edizione 2015, alla Penisola viene raccomandato di perseguire un riequilibrio delle tutele sul lavoro, che aiuti a aumentare la produttività la migliore allocazione del personale.

In generale l'Ocse rileva come "la mancanza di ripresa dalla recessione sta causando ulteriori cali del reddito procapite" rispetto ai Paesi capofila. "La performance della produttività continua a stagnare e la partecipazione nel mercato del lavoro resta debole".

L'ente parigino riconosce al governo di aver compiuto i primi passi sulle sue "riforme ambiziose". E raccomanda di andare avanti riducendo le barriere alla concorrenza, semplificando il sistema fiscale, creando incentivi verso i settori maggiormente capaci di creare occupazione e approntando un sistema di ammortizzatori sociali universale che riduca le disuguaglianze.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari