giovedì 08 dicembre | 09:05
pubblicato il 16/lug/2013 12:04

Occupazione: Ocse, Italia peggiora rispetto all'Ue. Giovani a rischio

Occupazione: Ocse, Italia peggiora rispetto all'Ue. Giovani a rischio

(ASCA) - Roma, 16 lug - La dinamica dell'occupazione in Italia sta peggiorando rispetto agli altri paesi dell'Unione Europea con un ''rischio crescente'' per i giovani che non studiano ne' lavorano che nel nostro Paese sono in proporzione la terza piu' grande percentuale dopo Grecia e Turchia. E' quanto emerge dal Rapporto sull'occupazione 2013 dell'Ocse.

In Italia, sottolinea lo studio, ''il tasso di disoccupazione e' cresciuto in modo quasi costante negli ultimi due anni per raggiungere il 12,2% nel maggio 2013. In questo periodo, la performance occupazionale del paese e' peggiorata rispetto ad altri paesi dell'Unione Europea: mentre un anno fa il tasso di disoccupazione era al livello della media europea, oggi ne e' piu' elevato di piu' di un punto percentuale''. Tra i giovani la proporzione di senza lavoro e' cresciuta di 4,3 punti percentuali nell'area Ocse tra l'inizio della crisi economica, l'ultimo trimestre del 2007 e l'ultimo trimestre del 2012. ''Ma - rileva il Rapporto - nello stesso periodo quest'aumento e' stato anche piu' veloce in Italia (6,1 punti percentuali). Inoltre, e piu' preoccupante, questa tendenza e' essenzialmente attribuibile all'aumento dei giovani che non studiano e non lavorano (i cosiddetti NEET: Not in Employment or in Education and Training). La proporzione di giovani in questa categoria e' cresciuta di 5,1 punti percentuali e ha raggiunto il 21,4% alla fine del 2012, la terza piu' grande percentuale nell'OCSE dopo Grecia e Turchia''.

Secondo l'Ocse per i giovani NEET italiani ''c'e' un rischio crescente di conseguenze di lungo termine sulle loro prospettive occupazionali e di guadagno e inoltre perdono competitivita' rispetto alle loro controparti in altri paesi che hanno sostituito all'esperienza di lavoro una buona istruzione e che usciranno verosimilmente dalla crisi meglio equipaggiati per fronteggiare le sfide tecnologiche del futuro''. fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Roma
Roma, Antitrust avvia procedimento contro Atac sul servizio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni