sabato 25 febbraio | 06:25
pubblicato il 15/mar/2016 11:21

Occupazione eurozona segna nuovi aumenti, nel IV trimestre +0,3%

Nell'intera Unione europea a 28 +0,1%

Occupazione eurozona segna nuovi aumenti, nel IV trimestre +0,3%

Roma, 15 mar. (askanews) - Nuovi progressi dell'occupazione nell'area euro e nell'intera Unione europea. Negli ultimi tre mesi del 2015 il numero totale di occupati ha segnato un incremento dello 0,3 per cento, rispetto ai tre mesi precedenti, nell'insieme dell'Unione valutaria. Mentre secondo i dati diffusi oggi da Eurostat l'occupazione dell'Ue a 28 è cresciuta dello 0,1 per cento.

L'ente di statistica comunitario ha contato 229,9 milioni di occupati in tutta l'Ue, di cui 151,9 milioni nell'area euro. Sempre su Eurolandia nel quarto trimestre la crescita su base annua dell'occupazione si è attestata all'1,2 per cento, dal più 1,1 per cento del terzo trimestre.

In Italia, ricorda Eurostat, nel quarto trimestre l'occupazione ha registrato un più 0,3 per cento dai tre mesi precedenti e un più 0,8 per centro su base annua.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech