sabato 03 dicembre | 21:03
pubblicato il 18/ago/2015 09:12

Nuovo crollo della borsa di Shanghai, -6%

Prese di beneficio e timori che non ci saranno altri stimoli

Nuovo crollo della borsa di Shanghai, -6%

Roma, 18 ago. (askanews) - Un martedì da incubo alla borsa di Shanghai. L'indice principale chiude le contrattazioni con un crollo del 6,02% precipitando a 3.753 punti.

Seduta debole già dall'avvio degli scambi ma nell'ultima parte il flusso di vendite è stato molto consistente. Secondo alcuni broker la pesante flessione è stata determinata dalle prese di beneficio. Il listino cinese infatti ieri aveva toccato i massimi delle ultime tre settimane. Ma tra gli investitori serpeggia anche il timore che le autorità di Pechino non siano convinte di procedere con nuovi stimoli all'economia e al mercato finanziario. Il settore immobiliare infatti mostra qualche segnale di ripresa. Anche a luglio il prezzo delle nuove case nelle principali 35 città è aumentato su base mensile con un +0,9%.

Tornando al listino le vendite diffuse hanno penalizzato tutti i settori ma in particolare il minerario e il siderurgico. Tenuta per il settore bancario con Bank of China che limita la flessione a un -1,15%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari